• 00_liceo.jpg
  • 01_indirizzi.jpg
  • 02_PON_fesr.png
  • 10_esterni.jpg
  • 11_interni.jpg
  • 12_murales.jpg
  • 22_certificazioni.jpg
  • 23_cambridge.jpg

Si comunica che il servizio di distribuzione delle merende da parte della ditta appaltatrice per il corrente anno scolastico avrà inizio il 18 settembre 2017, pertanto gli studenti nei giorni 15 e 16 settembre dovranno provvedere autonomamente ovvero potranno servirsi degli appositi distributori presenti nell’Istituto.

                                    “Se ho visto più lontano, è perché stavo sulle spalle di giganti”

                                                                                                             (Isaac Newton)

 

Carissime ragazze, carissimi ragazzi,

un nuovo anno scolastico sta per iniziare ed è con vero piacere e emozione che colgo l’occasione per esprimervi i miei più sentiti auguri.

Siate consapevoli che il viaggio è più importante della meta, che l’attesa stessa è appagante.

Siate ostinati, andate oltre, perseverate nelle difficoltà, consapevoli che la crescita comporta sempre impegno, fatica, “stretching emotivo”.

Varcate le vostre “colonne” con gioia, con entusiasmo, ma con rispetto per voi stessi e per gli altri, per ciò che amate e per ciò che detestate, poiché di tutto avrete bisogno.

A voi, docenti, genitori, educatori auguro che possiate essere quelle spalle attraverso le quali i giovani uomini e le giovani donne sapranno vedere più lontano.

 

Buon anno scolastico a voi tutti.  

                                                                                                     

IL DIRIGENTE SCOLASTICO 

 

Prof.ssa  Fabiola Fabbri

                                

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

COMUNICA

 

che il Decreto Legge n. 73 del 07/06/2017 così come convertito in Legge in data 28 Luglio 2017 prevede quanto segue:

per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni sono obbligatorie e gratuite, in base alle specifiche indicazioni del Calendario Vaccinale Nazionale relativo a ciascuna coorte di nascita, le seguenti vaccinazioni:

- anti poliomielitica

- anti difterica

- anti tetanica

- anti epatite B

- anti pertosse

- anti Haemophilus Influenzae tipo b

- anti morbillo

- anti rosolia

- anti parotite

- anti varicella.

Il decreto dispone, inoltre, l’obbligo per le Regioni di assicurare l’offerta attiva e gratuita, per i minori di età compresa tra 0 e 16 anni, anche delle seguenti vaccinazioni non obbligatorie:

- anti meningococcica B

- anti meningococcica C

- anti pneumococcica

- anti rotavirus.

I genitori esercenti la responsabilità genitoriale, o i tutori, o i soggetti affidatari dei minori iscritti, entro il 31 ottobre 2017, dovranno produrre la documentazione attestante una delle seguenti condizioni:

- l’avvenuta vaccinazione;

- l’attestazione di avvenuta immunizzazione a seguito di malattia naturale rilasciata dal medico di medicina generale o dal pediatra di libera scelta del SSN o copia della notifica di malattia infettiva rilasciata dall’azienda sanitaria locale competente ovvero verificata con analisi sierologica;

- l’omissione o il differimento (per chi si trova in particolari condizioni cliniche);

- la copia della formale richiesta di vaccinazione presentata all’azienda sanitaria locale territorialmente competente (che deve provvedere alla vaccinazione entro la fine dell’anno scolastico di cui trattasi).

 

La documentazione potrà essere sostituita da una dichiarazione resa ai sensi del DPR n. 445/2000, da compilare utilizzando l’allegato 1, purché i genitori presentino entro il 10 marzo 2018, a scuola, copia del libretto delle vaccinazioni o altra idonea documentazione comprovante l’effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie (ad es. attestazione delle vaccinazioni effettuate rilasciata dall’ASL competente o certificato vaccinale ugualmente rilasciato dall’ASL competente). Qualora il genitore/tutore/affidatario non presenti alla scuola la documentazione attestante l’avvenuta vaccinazione, l’esonero, l’omissione o il differimento, il Dirigente Scolastico sarà tenuto a segnalare all’Asl la violazione entro 10 giorni.

Per maggiori informazioni le famiglie possono consultare il sito del Ministero della Salute all’indirizzo www.salute.gov.it/vaccini o utilizzare il numero verde 1500.

 

 

La Regione Marche ha predisposto il seguente allegato (Allegato F – FAQ) con la finalità di informare in modo puntuale e univoco tutti i cittadini.

Sul sito web della Regione Marche e sul sito dell’ASUR Marche saranno, inoltre, rese disponibili sezioni dedicate agli approfondimenti e altra documentazione utile:

http://www.regione.marche.it

http://www.asur.marche.it

E’ stato attivato un indirizzo di posta elettronica al quale ci si potrà rivolgere per avere ulteriori informazioni:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il 30 agosto 2017 alle ore 18.30 la Dirigente Scolastica dott.ssa Bruna Aguzzi, in occasione del  termine del suo servizio prestato nelle scuole di ogni ordine e grado e dal 1 settembre 2006, per ben 11 anni, al “Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci” di  Jesi, ha ringraziato e salutato, nell’Aula Magna dello stesso Liceo,  il Collegio dei Docenti e il Personale ausiliario tecnico amministrativo, oltre ai docenti e al personale scolastico degli altri Istituti in cui è stata Dirigente o reggente.   

Nel suo discorso di saluto e ringraziamento, la dott.ssa Bruna Aguzzi  ha condiviso il suo  lungo e appassionante percorso professionale e di vita durato 46 anni, di cui 38 da direttore didattico/preside/dirigente, ripercorrendo le sue esperienze iniziali di maestra e di formazione soprattutto ad Arcevia e le sue proposte “utopiche”, con la voglia di mettersi in gioco, con una visione educativa e pedagogica  culturalmente ed eticamente forte.

La dott.ssa Bruna Aguzzi ha ribadito più volte come la sua vita professionale sia stata densa e ricca di soddisfazioni, di relazioni vere, di scambi e conversazioni,  per garantire la effettiva costruzione di mondi e linguaggi e progetti comuni, con i docenti e, per quanto possibile, con gli studenti, le famiglie e la comunità, nel  costante impegno per realizzare l’obiettivo di una scuola di massa di qualità, perseguito  sempre con tenacia.

Nel corso degli anni, la  Dirigente ha anche molto lavorato per intessere rapporti di collaborazione con le altre scuole e con i soggetti istituzionali e non del territorio, non solo locale. La Dirigente ha pertanto calorosamente ringraziato le istituzioni, i sindaci dei tanti comuni di provenienza degli studenti per l’attenzione, l’ascolto, la partecipazione a varie iniziative e la collaborazione che in questi anni si è rafforzata e allargata a numerosissimi temi, dall’alternanza scuola lavoro, ai progetti per gli studenti in difficoltà.. Apertura, ascolto, attenzione da parte delle università marchigiane, delle imprese, delle aziende, delle associazioni culturali, di volontariato, di categoria, sportive, con i quali il “Liceo Da Vinci” ha intessuto rapporti via via più forti, per la realizzazione di progetti e percorsi formativi comuni e stipulati, che spesso sono diventati convenzioni pluriennali e reti.

Alla guida del “Liceo Scientifico Leonardo Da Vinci” si succede da oggi 1 settembre la dott.ssa Fabiola Fabbri, proveniente dall’ “Istituto Comprensivo Carlo Urbani” di Jesi, a cui tutto il personale scolastico porge gli auguri di benvenuto e di buon lavoro.

 

 

La Dirigente Scolastica Bruna Aguzzi durante la cerimonia di saluto e di ringraziamento

Il 30 agosto 2017 alle ore 18.30 il Collegio dei Docenti e il Personale ausiliario tecnico amministrativo saluteranno la Dottoressa Bruna Aguzzi, Dirigente Scolastica del Liceo Scientifico Statale "Leonardo Da Vinci" di Jesi, che il 31 agosto terminerà il suo servizio prestato nelle scuole di ogni ordine e grado e, dal 1 settembre 2006, nello stesso Liceo Scientifico jesino.

I docenti e il personale ATA esprimono gratitudine per la professionalità e l'impegno profusi in questi anni di lavoro trascorsi insieme nella condivisione dello stesso progetto.  

Si comunica a tutti i docenti che il Collegio Docenti si terrà lunedì 4 settembre 2017 alle ore 8,30. Seguirà o.d.g..

Si comunica inoltre ai docenti di nuova nomina che il D.S. è disponibile ad incontrarli, previo accordo telefonico, a partire dal 1 settembre 2017.

Il prof. Andrea Pergolini, docente di italiano e latino presso il liceo L. Da Vinci di Jesi, ha vinto la prima edizione del Premio Letterario Internazionale “Per troppa vita che ho nel sangue: Antonia Pozzi - vertigine e malinconia di una grande poetessa”.
Il nostro collega è risultato il primo classificato nella sezione “Poesia”, dedicata ai testi inediti capaci di cogliere la sofferta sensibilità della poetessa milanese, morta suicida nel 1938.
Con il prestigioso riconoscimento Andrea Pergolini non solo conferma una maturità d’ispirazione, peraltro già autorevolmente riconosciuta, ma testimonia anche lo spessore culturale e umano che la didattica della letteratura richiede, se vuol essere autentica pedagogia dello sguardo.
La cerimonia di premiazione si è svolta sabato 3 giugno nella sala polivalente della “Nuova biblioteca di Arese” (Milano), alla presenza delle autorità locali, tra l’orgoglio e la vicinanza ideale di tutto il Liceo Da Vinci.

La poesia premiata

Andrea Pergolini, Guardami

                                       Ad Antonia Pozzi

Guardami: i miei pensieri
sono viole appassite, 
da cui sgorga acqua melmastra. 
Continui a non credere
ai miei reami di fiabe
e a divorare ogni mia fantasia.
Guardami: io non riesco
a ricucire larghe crepe
e sono solo vuota.
I tuoi abbracci sono così forti
che mi imprigionano
in un carcere, senza respiro.
Se ti avessi custodito
come un prezioso forziere,
non sarei qui
a implorarti
di aprire le porte
alla livida malinconia.
Vedo radici alzarsi
e sventrare l'umida terra.
Ora sono fango,
che diverrà nero cielo
e azzurra cenere.
Annaffierai 
la mia pietra e le mie rose
di alito caldo e lacrime.
Guardami: io sono libera
da amaro amore.

 

Si è svolto nell’Aula Magna del Liceo Da vinci sabato 27 maggio l’incontro con la scrittrice Chiara Passilongo, autrice del romanzo La parabola delle stelle cadenti, edito da Mondadori nel 2015 in una delle sue collane più prestigiose, la SIS (Scrittori italiani e stranieri). Veronese di origine, nata nel 1981 e di professione odontoiatra, Chiara Passilongo coltiva la scrittura da sempre per passione e per una sorta di vocazione irrinunciabile.

La parabola delle stelle cadenti è la sua opera prima, pur essendo un romanzo già molto maturo. Due cose hanno colpito chi ha letto il libro: in primo luogo la semplicità e al contempo l’eleganza della scrittura; in secondo luogo, l’attualità e la verosimiglianza della vicenda narrata, ovvero la storia di una famiglia benestante del Nord-Est italiano, protagonista di una serie di vicissitudini che la trasformano profondamente, sullo sfondo dei cambiamenti socio-economici che hanno investito l’Italia negli ultimi anni.

La scrittrice ha presentato la sua opera e risposto a varie domande degli studenti delle classi II B e II CL, che sono stati coinvolti nell'anno scolastico in corso nella lettura dalle docenti di lettere Emanuela Graciotti e Marzia Bambozzi.  In particolare, gli allievi hanno rivolto interessanti domande sul sistema dei personaggi, i vari significati del titolo del libro e la costruzione dell’intreccio. L’iniziativa rientra nell’ambito delle varie attività di sensibilizzazione e promozione della lettura organizzate dal Dipartimento di Lettere del liceo.

 

La scrittrice Chiara Passilongo (al centro) , con gli studenti intervenuti e le docenti di lettere Emanuela Graciotti e Marzia Bambozzi (a lato)

 

Chiara Passilongo firma alcune copie del suo romanzo agli studenti

 

Riccardo Basili della classe V D del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Jesi si è classificato secondo a  Mondaino (RN) nella sezione A di traduzione di lingua latina, alla XIX edizione del concorso Latinus Ludus, dedicato alla figura del sacerdote Don Sebastiano Sanchini, precettore del giovane Giacomo Leopardi.

Il concorso, organizzato dal Comune di Mondaino e dal Lions Club Cattolica e con la collaborazione dell'associazione culturale L'Arboreto si svolge ogni anno per offrire uno spazio di incontro e confronto sulle tematiche legate alla cultura classica.

Nelle varie edizioni, il Latinus Ludus ha visto la partecipazione, mediamente, di circa 500 studenti l'anno, in rappresentanza di decine di istituti dell'intero territorio nazionale. 

Le prove di traduzione si sono svolte domenica 9 aprile 2017 e la premiazione è avvenuta domenica 28 maggio nella Sala del Durantino (Rocca Malatestiana di Mondaino).

Come da tradizione, la manifestazione si è chiusa con una merenda rustica offerta dal Lions Club Cattolica.

Un importante traguardo quello raggiunto dallo studente jesino, soprattutto considerato l’ambito nazionale del Certamen e il fatto che si è confrontato con numerosi ragazzi di tutta Italia, provenienti soprattutto dal liceo classico, a conferma della validità dell’insegnamento della lingua latina anche all’interno dell’indirizzo scientifico tradizionale.

Grande soddisfazione è stata espressa per il risultato ottenuto dal Dirigente Scolastico, dott.ssa Bruna Aguzzi e da tutto il Dipartimento di Lettere del Liceo Da Vinci.

Complimenti a Riccardo e a tutti i suoi insegnanti!

 

 Riccardo Basili (VD) durante la cerimonia di premiazione

 

 

 

Ecco l'elenco delle pubblicazioni nell'albo pretorio della scuola dei documenti finali dei consigli delle quinte classi.

 

Scientifico

Classe 5A  - programmi svolti

Classe 5B  - programmi svolti

Classe 5C - programmi svolti

Classe 5D  - programmi svolti

 

Scienze Applicate

Classe 5AS - programmi svolti

Classe 5BS - programmi svolti

 

Linguistico

Classe 5AL - programmi svolti

Classe 5BL - programmi svolti

Classe 5CL - programmi svolti